Capitolo 13 

www.fractalnovel.com

 

che si sentì male, gettó un urlo e cadde morta sull´asfalto.

Tornato a casa, non pensai piú all´accaduto per ben sei anni - nel marzo di sei anni dopo, curioso a vedersi, la vita e il lavoro che praticavo mi avevano condotto a Boston, capo reparto spedizioni, avevo fatto carriera insomma, Proprio a Boston, che non sapevo neanche dove fosse – beh, il clima non si poteva dire desertico, ma non mi trovavo male, sapete? Bando alle ciance- Un giorno passeggio nel porto di Boston, con le mani in tasca, urto contro qualcosa, non é un palo.. e lei, la vecchia! La guardo in faccia: é lei! Ricordo bene? No, non era morta. „Ehi lei, – le dico – noi ci siamo giá visti ad Amburgo!“ Mi fissa instupidita. „Mi dispiace“ con voce di ghiaccio „Non sono mai stata ad Amburgo e non ho mai chiamato il telefono erotico a basso costo.

„Ma sí che é lei. Come non si ricorda?“ „Del resto non credo di capitare mai ad Amburgo: non sopporto il vento di montagna“ Prorompo in una grossa risata delle mie: „Signorina, noi ci siamo giá .. vist

    ...continua ai capitoli ...